Area Pompeiano-Stabiese

Area Pomepiano StabieseAi piedi del Vesuvio, tra storia e sapori

Territorio turistico d'eccellenza, con il fulcro nella città di Pompei, che il "creator Vesevo" distrusse e conservò allo stesso tempo, quest'area è famosa per la storia plurimillenaria scritta nei dipinti pompeiani, nelle strade della città antica di Ercolano come nelle architetture delle Ville del Miglio d'Oro, nei giardini della Reggia di Quisisana a Castellammare o nei torrioni del Castello di Pozzano che si affaccia sul Golfo che da esso trae il nome. Dalle città dell'agro pompeiano-stabiese si dipartono itinerari che, seguendo sentieri naturali e antiche mulattiere, si inerpicano sui versanti del Vesuvio, in un'ascesa dal verde lussureggiante al grigio della nuda pietra lavica, o si spingono su fino ai Monti Lattari affacciandosi su panorami mozzafiato. Siamo nella terra del vino di Gragnano, del Lacryma Christi, da gustare con il carciofo violetto di Castellammare, la pasta di Gragnano, il panuozzo, il provolone del monaco e i salumi locali, la castagna del Faito e le ciliegie di montagna. E se i colori delle corolle fiorite stupiscono i visitatori, uguale meraviglia sortiscono i capolavori dei maestri del corallo o gli artistici presepi di Torre del Greco. Fra fede ed arte, val la pena visitare le numerose chiese, a cominciare dal Santuario Mariano di Pompei, che tracciano un itinerario di spiritualità lungo il quale la mano dell'uomo ha lasciato tracce indubbiamente divine.



Back
Up