Costiera Vesuviana

Costiera VesuvianaTerra antica tra cielo e mare

Il Vesuvio, maestoso guardiano dei golfi di Napoli e di Castellammare, domina con la sua mole l'intero territorio di produzione di Fiori d'Italia. E' possibile tuttavia individuare, pur nella condivisione di caratteri geomorfologici fondamentali, tre aree distinte nelle quali si concentra l'attività floricola e florovivaistica delle Cooperative socie. Chi, spinto dal desiderio o dall'esigenza di conoscere e scoprire la "Campania dei Fiori", si rechi in queste aree, potrà percorrere tre diversi itinerari che si intersecano nella fascia di terra compresa fra il Vesuvio e il mare. Il primo di questi conduce non lontano da Sant'Antonio Abate e Santa Maria La Carità, due dei Comuni che ospitano le attività dei soci del Consorzio, collocati a ridosso dei paesi affacciati sul mare, in un'area più interna sovrastata dalla collina di Lettere col suggestivo Castello e ricca di testimonianze dei fasti romani, provenienti dalle antiche ville rustiche che fin d'allora segnarono il destino di questi luoghi. Oggi come ieri queste rimangono zone dalla forte vocazione agricola, che ancora regala prodotti d'eccellenza, nonostante i tentativi di industrializzazione e la riconversione di parte delle colture agroalimentari nella floricoltura. Pomodorini del Vesuvio, rossi coralli di lava, il Pompeiano IGT, rosso, bianco o rosato, il Fagiolo "Mustacciello", per citarne solo alcuni, sono fra i prodotti che, sapientemente preparati e in abbinamenti tradizionali o innovativi, regalano emozioni di gusto che eguagliano quelle sensoriali durante la visita alle serre di fiori.



Back
Up